Stufe antiche

Stufe in maiolica storiche e originali: per ogni spazio particolare ci sono a disposizione oltre 100 stufe originali storiche e restaurate

 

Stufe Sfruz

Oggi la stufa in maiolica o a olle è uno dei sistemi di riscaldamento più apprezzati. Queste stufe a legna, realizzate con mattoni refrattari sono un sistema di riscaldamento sempre più apprezzato, il calore viene rilasciato dai componenti della stufa in maniera lenta e costante dopo averlo accumulato. Non si tratta solo di un sistema economico ed ecologico ma oggi la stufa classica a olle, è anche un oggetto d’arredo e design.

La produzione di stufe iniziò nel 1563, ma è tra il 1792 e il 1854 che la produzione trovò grande fortuna. In quell’arco di tempo le fornaci di Sfruz producessero oltre 1200 stufe di vario formato destinate a palazzi e castelli.

 

Un piccolo estratto dei vari tempi d'epoca

Stufe Renaissance (1520-1650)
In quest’epoca furono ultimate stufe molto particolari; c’è un impiego variegato e ricco di contrasti cromatici nei toni del giallo-blu-verde-marrone e bianco. Zoccoli e cornici propongono motivi antichi finemente profilati (taglio a dente, catena di perle, ovali e Wasserwogenband). Caratteristica particolare di queste stufe sono alcune maioliche alte fino ad un metro di altezza, grandi corniciature, modelli di superfici sovraccariche di rappresentazioni figurative e ornamentali.

Stufe barocche (1670-1740)
Le stufe barocche hanno generalmente superfici molto movimentate con molto sfarzo di graziosi ornamenti plastici e rielaborazioni colorate di singoli dettagli come pilastrini giganti e colonnine parzialmente rifiniti con tecniche a rilievo.

Stufe roccocò (1740-1780)
Il roccocò più che un’epoca a se è quasi un’appendice del barocco; la stufa a olle è leggiadra e asimmetrica. Una linea di continuità orizzontale si evidenzia talvolta solo nello zoccolo e nell’allacciatura. Come coronamento è stata posta una fantasiosa cartuccia.

Classicismo (1795-1850)
allontanamento dal ridondante stile del barocco e roccocò. Con la definizione di classicismo si associano alcuni brevi periodi stilistici: “Louis-seize”, stil treccia” “Directoire”, Style Empire” di cui il più significativo fu l’Empire (1792-1828). Un determinante influsso ebbe l’Antike : sulle stufe a colonnine si evidenziano elementi decorativi egiziani. La forma base della stufa è quasi esclusivamente a cerchio e le formelle, generalmente molto grandi, con scanalature verticali (scannellature e chiusure con urnette o vasi a forma di coppe).

Bidermeier (1825-1850)
Questo periodo portò ad una semplificazione di forme. Le stufe si presentano lisce e semplici con ornamenti più delicati e formelle più piccole. Le stufe sono appoggiate direttamente sul pavimento con accensione anteriore e inserti di nicchie e tubi termici inglibati.

Historismus e Gründerzeit (1895-1910)
I principali rappresentanti di quest’epoca li ritroviamo con le loro costruzioni a Vienna nella Ringstrasse. La produzione industriale di stufe in maiolica inizia nel 1865 ed ha il suo apice nel 1905. Diverse forme di stufe compresero stili diversi (gotico, biedermeier, neogotico) e nuove forme. L’industria della maiolica nel suo momento culminante produsse le cosiddette stufe da catalogo; i colori dello smalto erano bianco, beige e verde chiaro ed erano composte da una pare inferiore e una superiore assemblate per lo più verticalmente con formelle di misure diverse.

Sezession e Jugendstil (1895- 1910)
La conformazione del materiale viene ispirato alla natura, vengono impiegati soprattutto i fiori di loto. Le stufe sono costruite solo su misura e la merce da catalogo viene dimenticata. Si da valore essenziale a chiarezza, pulizia ed essenzialità delle forme. Gli smalti sono per lo più verde chiaro e azzurro.

Dal 1907 ad oggi
Inizialmente si costruiscono stufe con smalto giallo, marrone e blu; si producono formelle di norma a misura di 22x22 cm. Si brucia carbone fossile, formelle di carbone e più tardi prevalentemente legna di scarto. Il riscaldamento con aria convogliata inizia nel 1926. Oggi si costruisce qualsiasi forma di stufa desiderata. Collanti particolari permettono la costruzione dell’involucro della stufa indipendente dalla parte relativa alla combustione e al tiraggio (costruzione a strati). L’irraggiamento e la profusione del calore proveniente dalle stufe di ceramica, nei secoli si è molto valorizzato ed è apprezzato come il sistema di riscaldamento più sano e conveniente.